Trento

 

Presentazione

Mercoledì 29 giugno si è svolto l’incontro, il primo del coordinamento territoriale per il comune di Trento, del movimento “AGIRE per il Trentino”.

Gli obbiettivi del coordinamento territoriale sono come si può supporre molteplici. Partiamo però da un obbiettivo ben preciso: mettere al centro la persona nel suo insieme. Questo obbiettivo potrebbe sembrare retorico, soprattutto se scritto o pronunciato in circostanza di presentazione di un movimento politico.

La retorica invece esiste in quelle ideologie dove l’uomo inteso come persona sia considerato al pari di semplice materia. Questa muta ideologia continuamente si “modernizza” promettendoci di portare il paradiso sulla terra. Esiste anche la retorica dell’ideologia del consumismo, la quale ritiene importante l’uomo se consuma o crea consumo. Dopodiché non si è più interessanti né per il mercato né per la società. Questa ideologia ci promette felicità anestetizzando i nostri sentimenti con acquisti non necessari.

Il nostro nuovo gruppo invece metterà al centro la persona (!) e non si limiterà solo  a delle politiche o programmi vicini alla scadenza elettorale. Sappiamo che ciò accade, ma non possiamo permetterci una cosa diversa. Su questo punto dobbiamo insistere e guardare a quanto accadrà fra venti o trent’anni.

Coordinamento TrentoIl coordinamento si prefigge di lavorare sia per l’oggi, che nel lungo periodo includendo politiche famigliari. Sarebbe sciocco non pensare che la miglior forma di welfare è la famiglia.

Il nostro gruppo ha l’obbligo di pensare alla soluzione dei problemi non limitandosi a sentire le persone, ma ad “ascoltarle” (cosa ben diversa), ascoltarle non in maniera emotiva per dopo creare una soluzione dettata dalla pietà (la pietà è un misero sostituto dell’amore che dura poco) ma in forma costruttiva e duratura.

La base dei valori che raggruppa il movimento “AGIRE” e il coordinamento territoriale per la città di Trento non è solo l’onestà, la correttezza, i valori condivisi ma anche il voler affermare che ci sono valori affettivi di gran lunga superiori a quelli materiali. Se poi si riesce a coniugare entrambe le cose ancora meglio!

Sandro Bordignon – coordinatore territoriale

Rossi “striglia” Andreatta, Agire: «anche lui esasperato come tutti i cittadini»

“Finalmente è venuto il giorno in cui lo stesso Rossi, esasperato come tutti i cittadini trentini dal degrado di piazza Dante, ha tirato le orecchie ad Andreatta!” Arriva a nome di Sandro Bordignon, Mauro Corazza e Paolo Peruzzini ovvero, coordinatore e vice coordinatore del gruppo cittadino e garante di Agire per il Trentino, questo comunicato stampa a seguito delle parole velenose di Rossi contro Andreatta. “Questo – continua ...

Leggi Articolo »

Quartiere VIP delle Albere, Agire: «edifici nuovi disabitati che fanno crollare gli interessi degli azionisti»

Più passa il tempo, e più ancora apprendiamo il continuo fallimento economico e finanziario che sta travagliando e affondando il Fondo Clesio, invischiato in una serie di debiti bancari poiché nel quartiere delle Albere non riescono più a far comprare le nuove unità immobiliari, che rimangono invendute ancora al 40% del totale. Ciò che rimane di un’area che sarebbe dovuta ...

Leggi Articolo »

Tra risse di bande africane, concorsi annullati e Daspo urbano…

Siamo allibiti, nelle ultime settimane assistiamo ad un’incredibile, perché solo di questo si tratta, teatrino messo in scena dall’attuale maggioranza sia della città che della provincia. Dai concorsi annullati, poi non annullati bensì solo da rifare per poi dopo annullarli, all’iscrizione nel registro degli indagati del Presidente del SAIT per arrivare alle ultime sconcertanti dichiarazioni del Sig. Sindaco Andreatta riferite ...

Leggi Articolo »

Si può risolvere il problema “piazza Dante”? Si, basta applicare la legge.

A fronte dei numerosi episodi di violenza che negli ultimi mesi si sono susseguiti in piazza Dante e che hanno visto protagonisti vere e proprie fazioni di extracomunitari del tutto prive di senso civico e rispetto, episodi di violenza scaturiti al fine di poter ottenere il controllo del sito predisposto a centrale dello spaccio e della delinquenza, Agire per il ...

Leggi Articolo »

A proposito del Gay Pride – di Sandro Bordignon

Il 2018 sarà un anno di grande interesse. Si svolgeranno le elezioni provinciali, ci sarà l’adunata degli Alpini e, – sembrerebbe -, avremo il “piacere” di ospitare il Gay Pride nazionale. Le ricadute di iniziative come la manifestazione dell’orgoglio gay sono fortissime: chi dice che non cambia nulla, sbaglia di grosso. In campo pedagogico, ad esempio, esiste l’idea di formare ...

Leggi Articolo »

Trento Rise, Peruzzini di Agire: «grave che Università e FBK non si siano mai accorti di niente».

La prima sentenza di condanna sulle consulenze legali gonfiate di “Trento Rise” dimostra quanto come il malaffare si è insinuato anche in consorzi creati per la ricerca, trasformati poi in comitati d’affari. A fronte sia delle condanne delle passate spese folli e ora di questa truffa legata ai rimborsi della liquidazione dell’ente, riteniamo comunque grave che l’Univeristà trentina e FBK ...

Leggi Articolo »