Trento

 

Presentazione

Mercoledì 29 giugno si è svolto l’incontro, il primo del coordinamento territoriale per il comune di Trento, del movimento “AGIRE per il Trentino”.

Gli obbiettivi del coordinamento territoriale sono come si può supporre molteplici. Partiamo però da un obbiettivo ben preciso: mettere al centro la persona nel suo insieme. Questo obbiettivo potrebbe sembrare retorico, soprattutto se scritto o pronunciato in circostanza di presentazione di un movimento politico.

La retorica invece esiste in quelle ideologie dove l’uomo inteso come persona sia considerato al pari di semplice materia. Questa muta ideologia continuamente si “modernizza” promettendoci di portare il paradiso sulla terra. Esiste anche la retorica dell’ideologia del consumismo, la quale ritiene importante l’uomo se consuma o crea consumo. Dopodiché non si è più interessanti né per il mercato né per la società. Questa ideologia ci promette felicità anestetizzando i nostri sentimenti con acquisti non necessari.

Il nostro nuovo gruppo invece metterà al centro la persona (!) e non si limiterà solo  a delle politiche o programmi vicini alla scadenza elettorale. Sappiamo che ciò accade, ma non possiamo permetterci una cosa diversa. Su questo punto dobbiamo insistere e guardare a quanto accadrà fra venti o trent’anni.

Coordinamento TrentoIl coordinamento si prefigge di lavorare sia per l’oggi, che nel lungo periodo includendo politiche famigliari. Sarebbe sciocco non pensare che la miglior forma di welfare è la famiglia.

Il nostro gruppo ha l’obbligo di pensare alla soluzione dei problemi non limitandosi a sentire le persone, ma ad “ascoltarle” (cosa ben diversa), ascoltarle non in maniera emotiva per dopo creare una soluzione dettata dalla pietà (la pietà è un misero sostituto dell’amore che dura poco) ma in forma costruttiva e duratura.

La base dei valori che raggruppa il movimento “AGIRE” e il coordinamento territoriale per la città di Trento non è solo l’onestà, la correttezza, i valori condivisi ma anche il voler affermare che ci sono valori affettivi di gran lunga superiori a quelli materiali. Se poi si riesce a coniugare entrambe le cose ancora meglio!

Sandro Bordignon – coordinatore territoriale

Nigeriani spacciano droga davanti ad una festa di bambini

Il nostro movimento “AGIRE”, neonato, e già radicato sul territorio con un notevole riscontro della gente comune, ha a cuore la promozione di soluzioni concrete e l’obiettivo precipuo di raccogliere le istanze più immediate. Si vorrebbe evitare di diffondere notizie allarmanti e negative, le quali aumentano il pessimismo dei lettori e accrescono sentimenti di rabbia mista a malessere. Eppure saremmo ...

Leggi Articolo »

Le vacanze dei trentini

Gentile Direttore, oggi passando per la zona del Marinaio non ho potuto non notare che il parcheggio dei camper è strapieno… di camper. La mia prima impressione si è soffermata su quanto siano cambiate le possibilità e le vacanze dei trentini. Verrebbe da pensare che l’8 di agosto il parcheggio dovrebbe essere deserto, invece c’è un buon 80% dei camper ...

Leggi Articolo »

Pioggia in Bolghera. Un pericolo per la viabilità

Gentilissimo Direttore, Ogni volta che c’è un temporale, a Trento, si presenta l’occasione per provare le capacità del proprio fuoristrada. Sembra incredibile ma bastano veramente poche ore di pioggia per far nascere un torrente in piena Bolghera. La zona interessata è via Montello. Sulla curva c’è una stradina in salita che non è asfaltata e che non ha nessun tipo di sistema ...

Leggi Articolo »

Gang rivali e spranghe: ne sentivamo la mancanza

Che il Sindaco di Trento‬ versi in uno stato di confusione cronica è emerso anche dalle più recenti dichiarazioni secondo le quali in città “si sta facendo il possibile e andrebbe tutto bene”, merito del ‎presidio realizzato in piazza santa Maria Maggiore. Della serie: “ci sono uomini che vedono solo ciò che piace loro vedere, tanto che a volte lo ...

Leggi Articolo »

Il Fersina e la proliferazione di vegetazione infestante

Gentile Direttore, ha notato come l’Amministrazione Comunale, – per migliorare l’integrazione -, ha trasformato il Fersina in una Foresta Pluviale? Oppure sono nuovi tentativi di “bio-ediliza” verticale? O ancora i nuovi giardini pensili di “Babilonia”? Ovviamente la mia vuole essere una domanda sarcastica ma con l’intento soprattutto di far riflettere sul modo di lavorare alquanto “discutibile” messo in pratica dall’Amministrazione. ...

Leggi Articolo »

Monte Bondone, carente anche nella elementare segnaletica di promozione turistica

Girando spesso per il Trentino ho notato un particolare che, probabilmente, a molti è passato inosservato. Il Monte Bondone, nonostante i cospicui investimenti pubblici e privati, ad oggi è carente di identità anche nella promozione più elementare. In tutte le località, anche molto piccole e con pochissima vocazione turistica, sono presenti delle tabelle in legno (simili a delle bacheche con ...

Leggi Articolo »