Trento

 

Presentazione

Mercoledì 29 giugno si è svolto l’incontro, il primo del coordinamento territoriale per il comune di Trento, del movimento “AGIRE per il Trentino”.

Gli obbiettivi del coordinamento territoriale sono come si può supporre molteplici. Partiamo però da un obbiettivo ben preciso: mettere al centro la persona nel suo insieme. Questo obbiettivo potrebbe sembrare retorico, soprattutto se scritto o pronunciato in circostanza di presentazione di un movimento politico.

La retorica invece esiste in quelle ideologie dove l’uomo inteso come persona sia considerato al pari di semplice materia. Questa muta ideologia continuamente si “modernizza” promettendoci di portare il paradiso sulla terra. Esiste anche la retorica dell’ideologia del consumismo, la quale ritiene importante l’uomo se consuma o crea consumo. Dopodiché non si è più interessanti né per il mercato né per la società. Questa ideologia ci promette felicità anestetizzando i nostri sentimenti con acquisti non necessari.

Il nostro nuovo gruppo invece metterà al centro la persona (!) e non si limiterà solo  a delle politiche o programmi vicini alla scadenza elettorale. Sappiamo che ciò accade, ma non possiamo permetterci una cosa diversa. Su questo punto dobbiamo insistere e guardare a quanto accadrà fra venti o trent’anni.

Coordinamento TrentoIl coordinamento si prefigge di lavorare sia per l’oggi, che nel lungo periodo includendo politiche famigliari. Sarebbe sciocco non pensare che la miglior forma di welfare è la famiglia.

Il nostro gruppo ha l’obbligo di pensare alla soluzione dei problemi non limitandosi a sentire le persone, ma ad “ascoltarle” (cosa ben diversa), ascoltarle non in maniera emotiva per dopo creare una soluzione dettata dalla pietà (la pietà è un misero sostituto dell’amore che dura poco) ma in forma costruttiva e duratura.

La base dei valori che raggruppa il movimento “AGIRE” e il coordinamento territoriale per la città di Trento non è solo l’onestà, la correttezza, i valori condivisi ma anche il voler affermare che ci sono valori affettivi di gran lunga superiori a quelli materiali. Se poi si riesce a coniugare entrambe le cose ancora meglio!

Sandro Bordignon – coordinatore territoriale

Vicenda SAIT, Bordignon (AGIRE): «Con le lettere dei licenziamenti ancora calde, arriva un “super dirigente?»

Dopo il licenziamento di 70 dipendenti dal SAIT, nonostante la mediazione responsabile di alcune parti sociali, un altro fulmine a ciel sereno sta per cadere sulla testa di quelle persone licenziate e non solo. Secondo alcune indiscrezioni, al SAIT sarebbe ...

Leggi Articolo »

Tangenziale di Trento, serve un intervento urgente.

Preoccupa e non poco l’ennesimo distacco di blocchi massicci di cemento dal parapetto della Tangenziale in direzione Sud presso il ponte di Ravina. Una situazione che desta allarme sia per la stabilità della struttura, sia per la sicurezza dei passanti ...

Leggi Articolo »

Richiedente asilo arrestato a Trento, Bordignon (AGIRE): “Non si possono più accettare questi comportamenti.”

Sembra ormai che Piazza Dante sia diventata una specie di comunità indipendente, in cui non regna nessuna legge o alcuna forma di rispetto. È notizia di poco fa che ivi sarebbe stato arrestato un richiedente asilo (per resistenza a pubblico ...

Leggi Articolo »

Serata sul CETA organizzata da AGIRE per il Trentino: “la persona” prima di tutto

Venerdì 19 gennaio 2018 si è svolto l’incontro pubblico organizzato dal movimento AGIRE per il Trentino sulla tematica del CETA, il controverso accordo sul commercio e lo scambio firmato dall’Unione Europea e dal Canada. A portare i saluti del movimento ...

Leggi Articolo »

Agire per il Trentino organizza una serata sul CETA, il trattato di libero scambio UE-Canada.

Venerdì 19 gennaio si terrà un incontro pubblico a Trento, presso l’Hotel America alle ore 20:00, organizzato dal movimento territoriale AGIRE per il Trentino, che fa riferimento al consigliere provinciale Claudio Cia. Tema principale della serata sarà il CETA, l’accordo ...

Leggi Articolo »

Le ciminiere dell’ex stabilimento Italcementi, una memoria storica per la città di Trento.

Il voler demolire le due ciminiere dell’ex stabilimento Italcementi a Piedicastello a Trento lo considero come un duro colpo dato alla memoria storica cittadina. Questo risulterebbe essere un assurdo ripulisti delle ultime tracce dell’edificio rimasto nell’area di quella grande impresa ...

Leggi Articolo »