Tra risse di bande africane, concorsi annullati e Daspo urbano…

Siamo allibiti, nelle ultime settimane assistiamo ad un’incredibile, perché solo di questo si tratta, teatrino messo in scena dall’attuale maggioranza sia della città che della provincia.

Dai concorsi annullati, poi non annullati bensì solo da rifare per poi dopo annullarli, all’iscrizione nel registro degli indagati del Presidente del SAIT per arrivare alle ultime sconcertanti dichiarazioni del Sig. Sindaco Andreatta riferite alla situazione in piazza Dante: di certo qui non centrano temi come l’accoglienza o la politica sull’immigrazione.

Gruppi di extracomunitari che si fronteggiano per il dominio nell’area di piazza Dante quale sito da loro scelto per lo spaccio, non sarebbe tema riguardante le politiche sull’immigrazione?

E poi, il Sig. Questore ed il Sig. Prefetto hanno inviato in piazza Dante, su richiesta del Sig. Sindaco, reparti antisommossa della Celere; scusate, il problema delle continue risse tra diverse fazioni di extracomunitari è causato come ben chiaro dalla spartizione dell’area per lo spaccio di stupefacenti quindi il problema è lo spaccio di stupefacenti, le risse sono solo conseguenze.

Ben vengano i reparti antisommossa ma noi opteremmo per le unità cinofile antidroga grazie le quali si possano individuare gli spacciatori, trarli in arresto e, se non residenti, procedere con le espulsioni.

Sul quotidiano locale “Trentino” (24 giugno 2017) , forse anche in riposta alla nostra sollecitazione sulle espulsioni o allontanamenti previsti dalla legge 119/2011, al decreto Minniti (Daspo e mini Daspo), si faceva riferimento alle difficoltà burocratiche per la messa in atto di tali leggi.

Fateci capire una volta per tutte: è assodato si tratti di extracomunitari, esistono mezzi legali per risolvere il problema, ma il problema non si risolve, perché pur essendo vero che il Sig. Sindaco ed anche il Questore hanno facoltà di allontanamento le norme sono di difficile applicazione?

Ed in tutto questo non ci sarebbe un problema legato alle politiche sull’immigrazione? Il sipario poi passa nelle mani di coloro che appoggiano la maggioranza, cioè il Patt, che, in occasione delle nostre denunce non lesinavano di certo commenti quali: fascisti, populisti, ecc… ed ora, come se nulla fosse, minacciano di far saltare la Giunta se non si argina il problema. Ma si sa, il caldo…

Michele Azzetti – Agire per il Trentino

Esito dell'Iniziativa

 

Lettera di Michele Azzetti, inviata ai media locali il 24 giugno 2017.

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: Tra risse di bande africane, concorsi annullati e Daspo urbano…

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*