Roncone, bambina si sente male ma l’elisoccorso non decolla per il maltempo. Binelli e Castellini (AGIRE): “Ridiamo dignità all’ospedale di Tione.”

Un nuovo caso sconcertante per la sanità giudicariese: secondo alcune segnalazioni, la settimana scorsa una bambina di Roncone (Sella Giudicarie) si è sentita male a causa di problemi respiratori; la famiglia della piccola, dopo aver contattato il pronto intervento, ha dovuto attendere l’arrivo dell’ambulanza (giunta, per fortuna, tempestivamente) in quanto l’elisoccorso non avrebbe potuto decollare a causa del maltempo. Inoltre la famiglia giunta all’ospedale di Tione di Trento ha dovuto attendere l’arrivo dell’anestesista e della pediatra, arrivati direttamente da Trento.
Il commento di Sergio Binelli e Grazia Castellini, candidati giudicariesi per le prossime provinciali di AGIRE per il Trentino – con Claudio Cia (lista civica che appoggerà il candidato Presidente del centro-destra autonomista Maurizio Fugatti): “Abbiamo perso il conto delle segnalazioni che ci sono giunte in questi anni, ma speriamo vivamente che con il prossimo governo provinciale tutto questo possa cambiare e si riesca a ridare dignità alle Valli Trentine e agli ospedali periferici come quello di Tione di Trento.”
“Anche in questo caso specifico – premettono Binelli e Castellini – ci teniamo a ringraziare vivamente il personale sanitario e i volontari, sobbarcati in questi anni di troppe responsabilità; mentre invece non ci teniamo a ringraziare per niente i politici che dal 2003 ad oggi hanno svalorizzato sempre di più i nostri ospedali, portando alla chiusura scellerata del Punto nascite di Tione (della cui riapertura ci siamo già impegnati pubblicamente) e le Giudicarie come altre Valli a dipendere totalmente da Trento.”
“Puntare solo sull’elisoccorso è stato un errore madornale. Andavano fatte scelte più coraggiose e più investimenti sulla sanità, come sulla scuola e sulle politiche sociali. Se non si valorizza l’ospedale Tione si rischia inevitabilmente che diventi un poliambulatorio, e questo troviamo sia a dir poco inaccettabile; nel fine settimana le famiglie giudicariesi non possono stare senza il pronto soccorso pediatrico, e si è visto cosa poteva accadere col caso in questione. E chissà quando si completeranno i lavori al reparto di ortopedia che hanno già causato il taglio di altri posti letto e che durante quest’estate, secondo le informazioni in nostro possesso, hanno comportato molti problemi ai pazienti.”
“Alla famiglia – concludono Binelli e Castellini – va tutta la nostra solidarietà e il nostro sostegno; per noi la salute rappresenta un punto fondamentale del nostro programma.”

Sergio Binelli e Grazia Castellini
Candidati giudicariesi di AGIRE per il Trentino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi