Quanto sono costati i ritiri delle squadre di calcio di serie A, B, C ed estere?

Di recente il presidente della squadra di calcio del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha rilasciato pirotecniche dichiarazioni sull’assessore provinciale al turismo, Michele Dallapiccola, a proposito del ritiro calcistico che da qualche anno il Napoli effettua in val di Sole. Senza entrare nel merito di questi commenti è però legittimo entrare nel merito della questione sollevata, ovvero i ritiri che parecchie squadre di calcio, dalla serie alla serie B e C, nonché note squadre straniere, svolgono da qualche anno in Trentino, attratte dai finanziamenti che la Provincia, presumibilmente attraverso Trentino Marketing, Apt e Comuni, garantisce loro.

Questa dei ritiri è una pratica dei marketing trentino che risale – per quanto è dato conoscere – al 2005 con l’allora assessore al turismo Tiziano Mellarini, grande appassionato di calcio e imperante l’ex governatore Lorenzo Dellai. Si cominciò col ritiro della Juventus, trasferitasi qualche anno dopo in valle d’Aosta, per arrivare poi ad Inter, Napoli e Fiorentina, tanto per restare sulle maggiori. Da allora sulla scia dell’entusiasmo mellariniano parecchi sindaci, presidenti di Bim e Consorzi turistici vari hanno sempre voluto avere la loro squadretta in ritiro, tanto per farsi un selfie, posto che – come ha dimostrato un accurato studio dell’Osservatorio turistico della Provincia –  queste squadre di serie B e C in termini di ritorni economici diretti e indiretti portano poco, anzi spesso allontano i turisti più fedeli.

Forse diversa è la ricaduta economici delle grandi squadre blasonate di serie A e straniere, ma un ragionamento complessivo non è possibile marketing alla mano –, perché non si sa quanto sono costati i ritiri. E i guru del marketing insegnano che solo a fronte di dati certi sulla spesa si possono fare ragionamenti sulla resa finale.

In effetti parecchi colleghi consiglieri provinciali negli anni scorsi hanno chiesto, in nome della trasparenza, informazioni sulle spese per questi ritiri, ma questi dati non sono mai emersi con chiarezza.

premesso quanto sopra, si interroga la Giunta provinciale per sapere:

  1. quali squadre di serie A dal 2005 al 2016 hanno effettuato i loro ritiri in Trentino.
  2. quale è stato l’intervento finanziario complessivo loro corrisposto direttamente dalla Provincia, tramite l’Assessorato competente o la Trentino Spa prima ed ora la Trentino Marketing, nonché dalle APT e dai Comuni interessati ai ritiri.
  3. quale è stato in contributo della Provincia e/o Assessorato e/o Trentino Marketing corrisposto direttamente o indirettamente, tramite Apt, Consorzi, Comuni o altri Soggetti, per il ritiro delle squadre di serie B e C effettuati in Trentino dal 2005 ad oggi.
  4. quale è stato in contributo della Provincia e/o Assessorato e/o Trentino Marketing corrisposto direttamente o indirettamente, tramite Apt, Consorzi, Comuni o altri Soggetti, per il ritiro delle squadre internazionali.
  5. se questi contributi elargiti sono avvenuti tramite accordi diretti con le Società o attraverso agenzie di intermediazione.
  6. se esistono valutazioni e studi sui ritorni economici diretti e indiretti provocati dai ritiri delle squadre di serie A e dalle squadre internazionali.

A norma di regolamento, si chiede risposta scritta.

Cons. Claudio Cia

 

L’articolo sul quotidiano “Trentino” del 18 ottobre 2016:

Caso De Laurentiis, Cia interroga

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi