Preferenze di genere: ennesimo fallimento targato Patt, Pd e Upt, i primi a non volere la legge

La disperazione dell’attuale maggioranza di governo non cessa di produrre risultati insoddisfacenti. Oramai la sinistra trentina non riesce a portare avanti nemmeno le proprie battaglie: ieri infatti è stato ufficialmente affossato dal governatore Ugo Rossi il famosissimo ddl preferenza genere, ufficialmente per colpa di una parte della minoranza anche se tutti sanno in cuor loro che la mancanza di trovare una quadra è stata dovuta soprattutto all’inadeguatezza dei partiti politici che governano la Provincia autonoma di Trento (PATT,UPT, UAL e PD). Di conseguenza se ne parlerà nella prossima legislatura, in teoria… poi in pratica si vedrà.

Agire per il Trentino, attraverso il consigliere provinciale Claudio Cia, ha dimostrato grande responsabilità nell’affrontare questa tematica: sono state proposte alcune modifiche necessarie (come ad esempio sulla composizione delle liste alle elezioni provinciali) e una quantità infinita di soluzioni al fine di poter uscire dall’impasse; ciò nonostante una parte della minoranza e della maggioranza hanno deciso di dare un pessimo spettacolo ai cittadini continuando insistentemente a perdere del tempo prezioso.

Anche i consiglieri provinciali Manuela Bottamedi (Energie per l’Italia) e Giacomo Bezzi (Forza Italia, secondo firmatario della legge) hanno cercato in extremis di proporre un’ultima soluzione sempre assieme al consigliere Cia, ma sono stati tutti sforzi invani.

È un dato di fatto che la carenza di rappresentanza femminile nelle istituzioni sia un problema, non ci sono dubbi: sta alla politica cercare di proporre delle soluzioni concrete ed affrontare questa tematica in maniera seria e non ideologica e su questo tema la sinistra in Trentino ha dimostrato ampiamente di non essere in grado di risolvere questo tipo di problematiche.

Agire per il Trentino – Ufficio stampa e comunicazione

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 12 maggio 2017:

Esito dell'Iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali l’11 maggio 2017.

 

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: Ddl preferenza di genere, Agire: ennesimo fallimento targato Patt eUpt

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*