Piano Giovani Val Rendena, Binelli e Castellini (AGIRE): “L’Assessora Ferrari conferma la falla nella nomina del referente tecnico organizzativo.”

Dopo 1 anno l’Assessora provinciale alle politiche giovanili Sara Ferrari (PD) ha risposto all’interrogazione depositata dal cons. prov. Claudio Cia (leader politico di AGIRE per il Trentino) in merito alle competenze degli organismi dei Piani Giovani ed al caso della nomina del referente tecnico organizzativo del Piano Giovani Val Rendena e Busa di Tione, sulla quale il coordinamento giudicariese di AGIRE è intervenuto più volte contestando il fatto che non si fosse rispettata la procedura di nomina (in particolare da parte dell’ente capofila Tione di Trento, amministrato da Mattia Gottardi).
Nella risposta l’Ass. Ferrari, riferendosi alle competenze, ha rimandato integralmente alla delibera della Giunta provinciale n. 1161 – 14/06/2013 e all’allegato “Criteri e modalità di attuazione dei piani giovani di zona e d’ambito”, mentre per quanto riguarda la nomina del referente del Piano Giovani Val Rendena e Busa di Tione (incarico non specificatamente descritto nell’Allegato citato) l’Assessora afferma che “la Provincia, dopo aver verificato puntualmente la procedura di nomina (contenuta nel regolamento interno adottato dal Piano Giovani in questione), ha evidenziato all’ente capofila del Tavolo (Tione) i casi di non rispondenza al sopra citato regolamento richiedendo che i passaggi in questione fossero resi coerenti con il regolamento medesimo.”
Il commento di Sergio Binelli e Grazia Castellini, candidati giudicariesi di AGIRE per il Trentino per le prossime elezioni provinciali: “Tralasciando l’anomalia sulla tempistica della risposta, finalmente l’Ass. Ferrari ha scritto un documento succinto ma che almeno fungerà da riferimento per i Piani Giovani. Ma cosa più importante è stato confermato il fatto che ci sono state della falle nella nomina del referente tecnico organizzativo del Piano Giovani Val Rendena e Busa di Tione, di cui abbiamo chiesto ufficialmente le dimissioni proprio all’Ass. Ferrari.
Quello che promettiamo in quanto candidati per le prossime provinciali è che durante la campagna elettorale porremo costantemente la questione morale nelle Giudicarie, perché è evidente che in questo caso si sia guardato molto poco alla meritocrazia e di più agli interessi personali.”

Sergio Binelli e Grazia Castellini – Candidati giudicariesi di AGIRE per il Trentino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi