Nuovo progetto di mobilità, è compito della politica cercare di trovare soluzioni per i sogni dei cittadini. – di Mauro Corazza

Giovedì scorso è stato presentato quasi a sorpresa un progetto di mobilità riguardante le Valli di Cembra, Fiemme e Fassa. Lo studio è stato introdotto dall’Assessore Gilmozzi e ben illustrato dai tecnici che lo hanno redatto e ha forse dato il via a un processo di condivisione auspicabile con la popolazione. Si tratta di un servizio autobus innovativo definito Bus Rapid Transit con cui, in estrema sintesi, si andrebbe a implementare il servizio su gomma introducendo nuovi mezzi che avrebbero una sorta di “diritto” di precedenza sulle autovetture e per la cui attuazione sarebbe necessario programmare l’allargamento dell’attuale sede stradale in numerosi punti. In sede di presentazione, naturalmente, sono stati esposti tutti i punti di forza di questo progetto.
La nostra impressione è che non si tratti di una soluzione del problema ma probabilmente soltanto di un miglioramento. Nella nostra visione i residenti potrebbero sicuramente apprezzarlo per brevi spostamenti interni ma riteniamo difficile che ci possano essere degli incrementi importanti d’utilizzo per trasferimenti fino alla città capoluogo in quanto molti di questi mezzi pare di capire che avrebbero destinazione principale Ora ( è stato soltanto ipotizzato che possano poi procedere verso Trento con l’A22 ) e la Val di Cembra ne sarebbe servita solo parzialmente. Per quanto riguarda il versante turistico, tutte le giornate dedicate ad arrivi e partenze non subiranno variazioni importanti in quanto ognuno continuerà a farlo col proprio automezzo.
Resta da dimostrare poi, che una volta arrivati in valle con il proprio automezzo lo si lasci fermo per utilizzare il mezzo pubblico. Riteniamo invece che, a differenza di quanto ci è stato detto, un progetto di questo tipo se realizzato porti a una sentenza definitiva sul progetto a rotaia. A proposito di questo, riteniamo che per l’importanza dell’argomento risulti corretto formulare un progetto serio anche sulla soluzione del treno come si sarebbe già dovuto fare. Per progetti di questa valenza tutte le carte devono essere messe in tavola e valutate, ivi compresa la possibilità di impianto a fune che colleghi le principali località della zona.
Purtroppo da tutti i dati che vengono sviscerati ce n’è uno che non potrà essere esattamente quantificato: l’effetto volano che potrebbe avere un treno rispetto all’autobus. Se adeguatamente promosso, potrebbe diventare addirittura un elemento attrattivo e sappiamo che molti turisti cercano sempre più di lasciare la propria auto a casa; in questo senso la nuova tratta ad alta velocità in divenire supportata da un adeguato collegamento alle valli potrebbe rappresentare una proposta interessante. Immaginiamo poi il turista che possa prendere un treno e scendere a visitare la città di Trento durante la sua permanenza sul nostro territorio portando beneficio alla nostra economia senza andare a intaccare l’ambiente e scoprendo così altri luoghi del nostro Trentino.
Magari sono soltanto dei sogni, ma è compito della politica cercare di trovare soluzioni per i sogni dei cittadini. Tutto ciò premesso, visto anche il periodo di campagna elettorale, è doveroso e corretto sottolineare che Agire per il Trentino non può promettere la realizzazione del progetto su rotaia, ma si adopererà affinché venga prodotto uno studio di fattibilità come votato dall’intero Consiglio Provinciale nella mozione n. 38 del giugno 2014 a cui fino a oggi non è stato dato seguito.

Mauro Corazza – Agire per il Trentino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi