Novità dai Consiglieri Circoscrizionali di AGIRE in Centro Storico-Piedicastello

Nel corso della seduta del Consiglio circoscrizionale tenutasi lunedì 18 novembre è avvenuta la nomina del nostro Consigliere Alfonso Larentis Dallago come rappresentante per la minoranza all’interno del Comitato di Gestione di Scuola d’Infanzia provinciale di Piedicastello. Il Presidente della Circoscrizione (Claudio Geat) ha informato il Consiglio che – a seguito della segnalazione fatta dai nostri Consiglieri e della lettera inviata ai servizi competenti – il Comune di Trento è intervenuto per effettuare i servizi di manutenzione richiesti per l’edificio che ospita la Famiglia Cooperativa di Vela. Sono inoltre stati approvati i seguenti documenti:

  • Abbandono di rifiuti sul territorio”: proposta volta a far ripulire la zona al limitare nord dell’abitato di Vela da tutti i rifiuti per riportarla ad uno stato di decoro e ad installare idonea segnaletica di divieto di scarico rifiuti con indicata la normativa di riferimento e ben evidenziate le sanzioni previste per i trasgressori. Qui la delibera del Consiglio Circoscrizionale: Abbandono rifiuti sul territorio;
  • Sagrato chiesa di Vela”: interrogazione volta a verificare se corrisponda al vero che la gestione e la manutenzione del sagrato siano in capo al Comune di Trento e se non si ritenga opportuno intervenire al più presto, estirpando le erbacce e ripristinando la pavimentazione mancante o danneggiata, al fine di ricostituire lo stato di decoro del sagrato e di evitare spiacevoli incidenti. Qui la delibera del Consiglio Circoscrizionale: Sagrato Chiesa Vela;
  • Nuovo canile provvisorio di Trento, si è tenuto conto del benessere animale?”: interrogazione emendata nel corso del dibattito in Consiglio per aggiungere ulteriori richieste in merito. I quesiti dei nostri Consiglieri sono volti a verificare se – nella realizzazione del canile – siano stati eseguiti approfondimenti tecnici con esperti del settore per garantire la costruzione di una struttura atta a garantire il benessere degli animali. Oltre a ciò – vista l’emersione di numerose notizie in tal senso – abbiamo chiesto quale quota parte del fondo del Mise verrà destinata al miglioramento del canile, quanto sia stato speso e a quanto ammonteranno i costi a lavori ultimati per la realizzazione dello stesso. Viste inoltre la promessa del Comune di realizzare in zona degli orti sociali e l’assenza di aree cani abbiamo chiesto se non sia possibile realizzare queste opere. Infine ci è parso corretto chiedere al Sindaco e alla Giunta il significato del termine “provvisorio” che appare sul cartello apposto all’esterno del cantiere del canile, per verificare se vi sia o meno l’intenzione di spostarlo in futuro (il che ci porterebbe a questionare sull’opportunità di effettuare nuovi investimenti). Qui la delibera del Consiglio Circoscrizionale: Nuovo canile di Trento.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi