Impegno politico

Val Rendena: aumento della tassa di soggiorno insostenibile, sia ridotto l’importo

Si vuole portare all’attenzione della Giunta provinciale la delusione più che legittima dei cittadini residenti nella Val Rendena, una zona tanto bella quanto vessata dalle tasse; fra di esse, spunta la nuova imposta di soggiorno nata l’anno scorso con il benestare dell’Assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione, caccia e pesca Michele Dallapiccola (PATT). Tante le evidenti criticità di tale tributo, ...

Leggi Articolo »

Grigno vuole una nuova scuola per 12 bambini: a 5 km la scuola di Tezze potrebbe ospitarne 70

A Grigno vi sono due edifici scolastici, una scuola materna quasi nuova, ristrutturata a far capo dalle delibere nr. 235 d.d. 22/06/2000 e nr. 234 d.d. 22/06/2000 che approvavano spese liquidate pari a circa 470mila Euro, e l’ex scuola elementare di Grigno ora in disuso, poiché riunita con la scuola elementare di Tezze. La Comunità di Valle, attraverso la restituzione ...

Leggi Articolo »

Discarica Sativa: quali certezze per gli abitanti di Sardagna?

La discarica Sativa di Sardagna venne posta sotto sequestro nel 2009, poi dissequestrata nel 2011 nonostante l’accertamento della presenza di materiali inquinanti stoccati nel periodo precedente al 2006. La vicenda si concluse con un’analisi di rischio effettuata nel 2012 dalla ditta e approvata dalle competenti autorità, dalla quale si evidenziava come non vi fosse la necessità di rimuovere il materiale ...

Leggi Articolo »

Parco Adamello Brenta: dubbi sul contratto del nuovo Direttore e sugli incarichi a una società californiana

Con una interrogazione, già mi ero occupato della vicenda di nomina del nuovo Direttore del Parco Naturale Adamello, dr. Bartolomedi Silvio di Padova, di cui la stampa comunicò il nominativo con molto anticipo sull’avvio della procedura di selezione. Ora, una volta insediatosi con il giorno 2 novembre 2016, la vicenda del nuovo Direttore si tinge di ulteriore “opacità” laddove lo ...

Leggi Articolo »

Valle del Chiese, persiste la precarietà: in trent’anni persi centinaia di posti di lavoro

C’è sempre stata un’opinione comune secondo la quale le Valli del Trentino vivessero sempre in una “botte di ferro”: assenza di sicurezza, crisi dei valori morali, precarietà legata alla disoccupazione sembravano tutti demoni che non avrebbero mai trovato spazio nelle periferie. Purtroppo le cose non stanno più così: l’emergenza principale attualmente resta il lavoro e le Valli Giudicarie in merito ...

Leggi Articolo »

Assunzioni di giovani in Provincia: si eviti l’effetto “Hunger Games”…

Nell’ultima seduta dell’anno la Giunta Rossi getta la maschera. Un quotidiano locale ci informa che la Provincia “torna ad assumere” attraverso un bando di concorso per 42 posti riservati agli under 32, più altri 15 in Azienda Sanitaria. Si prevede che l’assunzione avvenga con contratto di formazione e lavoro, al termine del quale verranno inquadrati a tempo indeterminato come funzionari ...

Leggi Articolo »