L’Ass. Dallapiccola risponde alla lettera di AGIRE: «…è sempre possibile fare di più e meglio».

Dopo quasi due mesi, l’Assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione, caccia e pesca Michele Dallapiccola (Patt) ha risposto alla nostra lettera sull’annosa questione delle tutele per i cittadini in merito agli attacchi dei predatori come orsi, lupi e linci (dei quali gli avvistamenti sono in continuo aumento); questo perché fra i principi cardini di AGIRE per il Trentino vi è il rispetto fondamentale della persona in quanto tale, da considerare come pilastro e al centro di qualsiasi azioni politica e sociale.

Nella risposta, l’Ass. Dallapiccola sembra apprezzare la nostra considerazione affermando che “… non si può che condividere pienamente la necessità di disporre di informazioni corrette per la cittadinanza in relazione alla presenza dei grandi carnivori”  e che “.. è sempre possibile fare di più e meglio, obiettivo quest’ultimo che rimane sempre valido per l’Amministrazione provinciale.”

Vi sono state elencate poi le iniziate della Provincia autonoma di Trento in merito ai predatori (“…da tempo disponibili per chi sia effettivamente interessato a conoscerle…”, precisazione un po’ triste, ma sulla quale è meglio sorvolare) fra cui il Press tour, totem informativi sperimentali, il tavolo aula comunicazione, ecc…

Ma cosa più importante, è stato reso noto il procedimento che deve seguire un cittadino eventualmente aggredito da un predatore: l’istruttoria finalizzata al riconoscimento del diritto al risarcimento è di competenza delle compagnie di assicurazione con le quali la Provincia autonoma di Trento ha stipulato dei contratti.

Per quanto concerne le lesioni dell’orso bruno, la Provincia ha a disposizione due polizze assicurative in riferimento alla responsabilità civile e agli indennizzi; spetterà poi solo al richiedente chiedere il risarcimento danni o l’indennizzo, mentre la Provincia non può quantificare né riconoscere il danno.

Il punto si rende ancora più interessante dopo la notizia della denuncia alla Provincia autonoma di Trento da parte del residente di Pinzolo aggredito dall’orsa Daniza.

Cogliamo l’occasione per ringraziare l’Ass. Dallapiccola per averci risposto, sperando di aver dato un’altra dimostrazione sulla moderatezza di AGIRE: pur facendo parte orgogliosamente dell’opposizione, il nostro punto di partenza è sempre quello di cercare di essere collaborativi, propositivi e ogni tanto battere qualche colpo in più quando le istituzioni sono chiuse nel loro guscio.

Sergio Manuel Binelli – Coordinatore territoriale di AGIRE per il Trentino – Valli Giudicarie

Esito dell'Iniziativa

 

Comunicato di Sergio Manuel Binelli – Coordinatore territoriale di AGIRE per il Trentino – Valli Giudicarie, inviato ai media locali il 9 giugno 2017.

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: L’Ass. Dallapiccola risponde alla lettera di AGIRE: «…è sempre possibile fare di più e meglio».

 

 

 

La vignetta di Domenico La Cava su “Edicolando”:

 

 

 

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*