Corteo per la sicurezza di mercoledì 19 luglio per smascherare l’ignavia della politica

Dopo un confronto con le varie forze politiche, AGIRE per il Trentino ha deciso di aderire al corteo per la sicurezza di mercoledì prossimo per dire basta al degrado, alla criminalità e all’insicurezza nel nostro capoluogo. Ora più che mai riteniamo che bisogna mandare un segnale chiaro e inequivocabile al sindaco Andreatta e alla maggioranza di centro-sinistra, che stanno abbandonando Trento inesorabilmente a se stessa; ed è inoltre necessario gridare a gran voce che questo sistema dell’immigrazione di massa e incontrollata, causa principale dell’insicurezza che dilaga indisturbata, è miseramente fallito.

Non passa giorno in cui la cronaca locale non mostri tristemente il lato peggiore di Trento: rapine, risse, paura sono ormai all’ordine del giorno. Tutto sotto gli occhi di una Giunta comunale e di una Giunta provinciale che hanno dimostrato di non avere a cuore la sicurezza dei nostri cittadini. AGIRE per il Trentino aveva proposto la creazione di un CIE, ed è stato schernito, successivamente è stata avanzata l’idea di creare un Corpo di Polizia locale provinciale unico, anche questa non presa in considerazione; inoltre il nostro gruppo tematico per la sicurezza ha lanciato la proposta di istituire una Scuola provinciale per le forze dell’ordine locali. Le idee ci sono, quello che manca è la volontà.

Ancora più inquietante è poi il discorso sull’immigrazione: attraverso interrogazioni, mozioni e ordini del giorno, abbiamo dimostrato ampiamente che il fenomeno migratorio è uscito dal controllo della Giunta provinciale di Ugo Rossi dal momento che le quote continuano ad aumentare, non esiste un piano d’accoglienza e d’integrazione, la delinquenza è aumentata, non si capisce quanti siano sul nostro territori questi profughi, chi viene accolto, chi viene espulso e chi invece continua a girare a piede libero… un vero e proprio caos, altro che sintomi di xenofobia: questa è la realtà!

La situazione purtroppo è questa e dobbiamo fare un passo in avanti per rendercene conto: di conseguenza, rivolgiamo un appello a tutte le forze politiche, civiche e associative e a tutta la cittadinanza affinché il corteo di mercoledì prossimo sia un momento aggregante di tutti per dire che vogliamo riprenderci i nostri spazi e la nostra libertà, smascherare l’ignavia della politica e le sue mezze verità. Se non ci esponiamo compatti sulla sicurezza sarà davvero arduo trovare una strategia per mandare a casa quanti non sanno proteggere la nostra ben amata terra.

Claudio Cia – AGIRE per il Trentino

Esito dell'Iniziativa

 

La locandina dell’evento:

 

 

 

 

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*