Corsi di genere, Binelli (AGIRE): “La presa di posizione degli accademici non è imparziale.”

Ha stupito e non poco la presa di posizione dei 285 accademici sulla cancellazione dei corsi sul genere, come stupisce il fatto che non si siano sentiti gli altri accademici che non la pensano come loro, sempre sperando che non abbiano paura di esprimere il proprio pensiero, visti i fatti accaduti il 22 marzo scorso. Sorprendono poi i toni del comunicato, contradditori e pressappochisti: leggendolo infatti, il messaggio che si trasmette è proprio qualcosa di “immutabile e universale”; inoltre non si sono fatti presenti i gravissimi problemi che si sono verificati in Trentino con i corsi di educazione di genere, come nessuno di questi accademici ha avuto l’onestà intellettuale di dissociarsi dai veri prevaricatori, ovvero chi ha ingiuriato e offeso gravemente gli assessori Bisesti e Segnana lo scorso 22 marzo.

Stupiscono infine alcune di queste firme, fra cui Donata Borgonovo Re (ex consigliera provinciale di Trento del PD), Michele Nicoletti (ex deputato del PD), Barbara Poggio (indicata pochi giorni fa come possibile candidata del centrosinistra nel collegio di Trento per le prossime elezioni suppletive)… nonché altri personaggi noti per la propria vicinanza al centrosinistra. Una menzione a parte merita Fulvio Cortese: professore ordinario e preside della Facoltà di Giurisprudenza di Trento, è anche membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Alcide De Gasperi. Il prof. Cortese quindi contesta la Provincia autonoma di Trento ma allo stesso tempo risulta membro del cda di un ente strumentale. Se questo è il buon andamento e l’imparzialità alla quale dovrebbe ispirarsi la pubblica amministrazione, come prevede la nostra Costituzione, evidentemente qualcosa è sfuggito di mano.

Come AGIRE per il Trentino, attraverso il nostro consigliere provinciale Claudio Cia, rinnoviamo la fiducia nella Giunta provinciale di Trento e ribadiamo e appoggiamo la decisione di sospendere i corsi di educazione di genere, sicuri del fatto che i nuovi corsi porteranno i risultati che il centrosinistra non è mai riuscito a portare.

Sergio Manuel Binelli
Segretario organizzativo di AGIRE per il Trentino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi