Brasile-Elezioni 2018, De Morais e Binelli (AGIRE): “Boa escolha a tutti i Cittadini Brasiliani.”

Domenica 7 ottobre 2018 ci saranno le elezioni presidenziali in Brasile, il più grande Stato federale del Sud America e che condivide non poco con la storia della nostra regione Trentino Alto-Adige. Anche qui da noi ci saranno fra poco le elezioni provinciali, e come candidati italo-brasiliani non potevamo proseguire la nostra battaglia senza porre uno sguardo anche al Brasile che in questo momento proprio come l’Italia sta passando un momento particolare e di forte incertezza politica e sociale. Dopo l’esclusione dell’ex Presidente Luiz Inácio Lula da Silva, detto “Lula”, dalla competizione elettorale (a causa della condanna per lo Scandalo Petrobras, e non solo) saranno tredici i candidati in lizza dove secondo gli ultimi sondaggi del centro di ricerca Ibope la partita si giocherà fra il favorito Jair Bolsonaro, candidato del Partito Social Liberale (recentemente accoltellato a Rio de Janeiro durante un comizio), e Fernando Haddad, candidato del Partito dei Lavoratori e del Partito Comunista del Brasile; il sistema elettorale in Brasile prevede il doppio turno quindi se domenica nessuno dei candidati raggiungerà la maggioranza assoluta si dovrà procedere al ballottaggio il prossimo 28 ottobre 2018.

La nostra intenzione è quella di augurare a tutti i cittadini brasiliani di fare la miglior scelta per il Brasile (boa escolha). In questo momento, come abbiamo appena scritto, il Brasile sta passando un momento difficilissimo con emergenze sul lavoro, sulla sicurezza e sul piano etico, e proprio per questo è necessario portare il cambiamento, una parola che per noi rappresenta la base della campagna elettorale. Il Brasile però non è fatto solo di problemi: è un Paese ricco di storia e di cultura, con persone che sanno anche lavorare molto oltreché divertirsi; ecco perché merita di non finire nel caos più totale. Invitiamo quindi tutti gli amici brasiliani residenti in Trentino ad informarsi sulle modalità voto presso le sedi diplomatiche presenti sul nostro territorio: siamo coscienti di quanto non sia semplice votare dall’estero (in merito avevamo presentato una proposta per i Trentini residenti all’estero che per votare alle prossime provinciali dovranno recarsi qui per forza, sistema che cinque anni fa ci è costato 200 mila euro), ma ricordiamoci che il “non voto” non esiste e se vogliamo contare davvero dobbiamo votare. Questa frase sembra banale ma è molto più importante di quello che possiamo immaginare.

Hedy de Morais e Sergio Binelli- Candidati italo-brasiliani di AGIRE per il Trentino – con Claudio Cia

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi