Borgo, volantino fasullo ai danni dell’Assessore Stroppa: AGIRE denuncia l’accaduto.

Il consigliere provinciale di AGIRE, Claudio Cia, e l’assessore dl Comune di Borgo, Rinaldo Stroppa hanno presentato querela contro ignoti riguardo la diffusione di un volantino a firma dell’assessore comunale, che, in realtà, lo stesso Stroppa non avrebbe mai né stampato né diffuso. «Siamo semplicemente costernati nel sapere che le pressioni sull’Assessore comunale di Borgo Valsugana Rinaldo Stroppa sono passate ad un livello oltremodo inaccettabile» – dichiara il consigliere Claudio Cia poco dopo aver depositato la denuncia tramite i carabinieri di Borgo Valsugana

Cia e Stroppa nella premessa della denuncia scrivono che «l’assessore venerdì primo giugno è venuto a conoscenza del fatto che esisterebbe un volantino, formato A5, raffiguranti la sua foto, un testo scritto a lui attribuito e il simbolo di Agire per il Trentino, movimento territoriale che fa a capo al consigliere provinciale Claudio Cia e nelle cui liste si candidaderà anche l’assessore Stroppa alle prossime elezioni provinciali di ottobre 2018. Chi ha informato Stroppa, mostrandogli una copia a colori di questo volantino, è stato il sindaco di Borgo Fabio Dalledonne. Secondo lo stesso, il volantino sarebbe in distribuzione da giorni ad opera di non ben specificati soggetti, motivo per cui il sindaco ha comunicato all’assesore Stroppa che lunedì gli avrebbe tolto tutte le deleghe».

Cia e Stroppa quindi precisano che “tale iniziativa non risulta essere stata proposta dall’assessore Rinaldo Stroppa e dal coordinamento della Bassa Valsugana e Tesino di AGIRE per il Trentino; di tale iniziativa non sa nulla l’Ufficio stampa di Agire, unico organismo che cura la strategia a livello comunicativo di AGIRE e che cura anche la predisposizione di volantini e quant’altro; lo stile del volantino non corrisponde né a quello dell’assessore Stroppa né a quello di Agire. Inoltre la scrittura denota una padronanza molto scarsa della lingua italiana, altro fattore che non appartiene allo stile di Agire; i militanti di Agire per il Trentino nel momento in cui si attivano distribuendo dei volantini lo fanno tramite i gazebo di Agire e/o con le pettorine di Agire, autorizzati dall’ufficio stampa, nelle ore diurne, in luoghi pubblici come piazze, durante manifestazioni in cui risultano presenti molte persone; il tutto poi documentato con delle foto, rispettando le normative in materia di privacy».

Quindi aggiungono che «risulta anche anomalo il fatto che questo volantino pare sia in disponibilità, in unica copia, solo al sindaco Dalledonne visto e considerato che altre copie non sono ancora state rinvenute in nessun ambiente nonostante il meticoloso sopralluogo nell’abitato di Borgo e Olle e nei pubblici esercizi della zona effettuato dall’assessore Rinaldo Stropa coaudivato da amici. Di conseguenza una possibile ipotesi potrebbe essere quella di un tentativo di intimidazione e denigrazione nei confronti dell’assessore Stroppa, attraverso l’attribuzione alla sua persona di un volantino fasullo. E questo senza contare che vi è stato un uso improprio ed illegittimo della foto dell’assessore Stroppa e del simbolo di Agire, il quale risulta di proprietà del consigliere provinciale Claudio Cia come previsto dallo Statuto di Agire». Di conseguenza è un volantino fasullo nonché illegittimo, costruito ad arte per esasperare gli animi e alimentare l’inimicizia.

«Per questo il sottoscritto e l’Ass. Stroppa abbiamo deciso di depositare una denuncia/querela contro ignoti alla Procura della Repubblica tramite i Carabinieri di Borgo Valsugana e denunceremo il fatto in ogni sede opportuna» – aggiunge Cia. «Colgo anche l’occasione  – conclude poi – per esprimere a nome di tutto il movimento di AGIRE e per la seconda volta solidarietà incondizionata all’Ass. Stroppa chiedendo anche al sindaco Dalledonne di non usare questo volantino fasullo contro Stroppa come pretesto per togliere a lui le deleghe di assessore, come peraltro già notificato verbalmente e in calendario per lunedì. Non sono degne della nostra storia queste continue intimidazioni contro una persona, solamente perché si presenterà alle prossime elezioni provinciali con AGIRE per il Trentino».

AGIRE per il Trentino, Ufficio stampa e comunicazione

 

L’articolo sul quotidiano “Trentino” del 3 giugno 2018:

L’articolo sul quotidiano “l’Adige” del 3 giugno 2018:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi