Alto Garda

 

Presentazione

Lunedì 22 agosto, alle 20.00, si è tenuta la prima riunione del Coordinamento locale di Agire per l’Alto Garda. L’occasione è stata utilizzata per iniziare a conoscersi, esprimere le proprie idee, parlare delle molte tematiche e problematiche riguardanti il territorio. In una discussione a 360 gradi, si sono individuati due punti di interesse fondamentale per il nostro territorio: OSPEDALE & VIABILITÀ.

Per l’ospedale ci si è trovati d’accordo nel dire che quello di Arco è logisticamente importante. Infatti se per un’emergenza nella zona di Rovereto si farebbe presto ad arrivare a Trento (breve distanza, vie di comunicazione comode), per un’emergenza in zona Alto Garda, che comprende valli limitrofe ed ha un grosso bacino d’utenza, arrivare a Trento o Rovereto diventa scomodo e richiede tempo.

Per quanto riguarda la viabilità ci siamo riproposti di informarci in maniera dettagliata sul progetto Loppio–Busa (tunnel lungo/tunnel corto) per capire, anche dai residenti, quale sarebbe il progetto a minor impatto ambientale, tenendo presente la discarica che dovrebbe essere bonificata e le campagne da salvaguardare il più possibile. Naturalmente è emerso che si debba intervenire per potenziare la viabilità nella zona, che è di alto interesse turistico, ma l’intervento deve essere risolutivo, quindi si dovrà propendere per la soluzione più funzionale, non più comoda o meno dispendiosa.

Molti i temi discussi, strutture pubbliche di pregio inutilizzate o in decadenza, assenza di un teatro comunale e di un cinema, criticità riguardanti la piscina comunale, la pista ciclabile sul Garda, la raccolta differenziata nei parchi e nelle vie pubbliche, ed altre ancora, per le quali si discuterà nelle nuove riunioni.

Disabili da 12 anni trasportati tra Locca di Concei e Arco: a quando la realizzazione della soluzione promessa?

Nel dicembre scorso sembrava finalmente risolta l’odissea di quei ragazzi con disabilità e fragilità costretti dal lunedì al venerdì a spostarsi dalla Valle di Ledro ad Arco per svolgere attività formative e ricreative. L’ordine del giorno 294/XV presentato al riguardo ...

Leggi Articolo »

Locca di Concei, Agire: «nostra mozione sblocca la situazione dopo 12 anni»

Dopo 12 lunghissimi anni di attesa, finalmente i giovani disabili ospitati nella comunità alloggio dell’ANFFAS di Locca di Concei potranno essere trasferiti ad Arco, dove svolgono attività di laboratorio. E’ stata, infatti, approvata dal Consiglio Provinciale la mozione presentata da Claudio Cia e promossa con vigore dal Coordinamento dell’Alto ...

Leggi Articolo »

Questo sito usa cookie tecnici e di terze parti per la raccolta in forma aggregata di dati anonimi che permettono di migliorare la fruibilità dei contenuti. Cliccando su "accetta", acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e su come eventualmente disabilitare i cookie consultare l'informativa: cookie e privacy policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi