Agire contesta la nomina dell’ex Assessora Berasi all’Apt: «troppa leggerezza»

Ancora una volta nelle Valli Giudicarie si sta cercando di dividere la Comunità con alcune nomine controverse, parecchio discutibili e forse contra legem.

Dopo il caso “nomina del referente organizzativo del Piano Giovani Rendena e Busa Tione” (vicenda della quale ci stiamo ancora occupando), le istituzioni locali hanno dimostrato che, quando si tratta di nominare determinate persone per degli incarichi di rilievo, le regole possono essere tranquillamente sorvolate: ci riferiamo alla nomina di Iva Berasi (ex assessora provinciale dei Verdi) come Presidente dell’Apt Terme di Comano-Dolomiti di Brenta in veste di rappresentante dell’Ecomuseo della Judicaria.

Secondo alcune indiscrezioni, non solo l’Ecomuseo aveva proposto altri nomi, ma alcuni sindaci delle Giudicarie Esteriori avrebbero fatto il nome della Berasi in quanto “titolari”degli Ecomusei, fattori alquanto strani dal momento che la Berasi non risulterebbe socia dell’Ecomuseo in questione che proprio da quest’anno, avendo ottenuto il riconoscimento di associazione, avrebbe totale autonomia nella nomina del loro rappresentante.

Tirando le somme, tale vicenda ha creato molto scompiglio e alla fine di questa disamina si rendono più che necessarie alcune riflessioni sull’etica morale di alcuni politici delle nostre Valli: lascia veramente l’amaro in bocca il fatto che per alcuni incarichi importanti si debbano fare sempre gli stessi nomi, forse perché anche nelle Giudicarie manca un ricambio generazionale; peraltro, non si capisce perché alcuni personaggi debbano avere più di un incarico: a tal proposito, istituzioni importanti come la Comunità delle Valli Giudicarie, il Parco Adamello Brenta e la stessa Apt (se nel Cda non ci fossero dei cambiamenti) ne sono degli esempi lampanti.

Ci auguriamo che venga fatta chiarezza al più presto su quest’episodio spiacevole e che un giorno venga messa da parte l’importanza di alcuni cognomi per dare finalmente spazio all’unico criterio mancante nei nostri territori: la meritocrazia.

Agire per il Trentino – Referenti di Comano Terme, Fiavè e Bleggio Superiore

Esito dell'Iniziativa

 

Comunicato inviato ai media locali il 16 maggio 2017.

 

 

 

 

L’articolo su “La Voce del Trentino”: Berasi Presidente, AGIRE contesta la nomina dell’ex Assessora all’Apt: «troppa leggerezza».

 

 

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*